I Canali di Torino

Atlante dei canali e delle bealere torinesi

Alcune pagine sono provvisoriamente pubblicate

in forma di  abstract .

Mappa mulini.jpg
IL SITO

In Piemonte la bealera è un corso d’acqua artificiale usato per l’irrigazione ed un tempo anche per il movimento dei molini e altri opifici. Torino per lungo tempo si giovò di una articolata rete idraulica che accompagnò lo sviluppo e le trasformazioni del suo territorio fino all'alba del XX secolo. In città non solo essa è scomparsa, ma se ne sta perdendo anche la memoria, mentre sussiste dove mantiene funzioni irrigue. La storia di una città contiene infinite storie: di quella dei canali e delle bealere torinesi queste pagine vogliono rendere testimonianza.

I CANALI

"Gran canale" è l'appellativo che convenzionalmente daremo all'asse idraulico che dalla Pellerina raggiungeva il Regio Parco alimentando i molini di borgo Dora ed i maggiori stabilimenti della città. Esso comprendeva cinque canali:

   

Questa parte del sito è la sola ad essere compiuta.  Per gli altri canali si anticipano, per ora, delle brevi schede. Esse riguardano:

Saranno considerate inoltre:

  • Le sedici canalizzazioni metropolitane che attingevano, ed in parte ancora attingono, le loro acque dalla Dora Riparia a valle di Sant'Antonino di Susa.

  • I due canali torinesi non alimentati dalla Dora Riparia:

 

CONTATTI
Se si desidera essere informati sugli aggiornamenti del sito mandare una email a:
 
info@icanaliditorino.it 
IL BLOG

Il sito include una sezione monografica, quasi una sorta di blog, dedicata ad argomenti di storia industriale e di idraulica.​ Essa si articola in due parti. La prima concerne gli opifici idraulici di epoca protoindustriale. La seconda raccoglie materiale diverso e composito (curiosità, approfondimenti, spigolature) rigardanti i canali e le bealere, torinesi e non solo. Libero ed esente da obblighi di completezza ed sistematicità, il blog esprime al meglio lo spirito di work-in-progress che anima l'intero sito.

Visite dal 22 marzo 2018

CRONACHE DELLA PROTOINDUSTRIA TORINESE
(cliccare sull'immagine per andare alla pagina)
 
Molini-delle-Molinette_-ICON.jpg

I molini della Molinetta sono stati tra i  piccoli più piccoli impianti municipali, ma hanno lasciato il loro nome al maggiore ospedale torinese. Le loro vicende fino al 1752.

I molini della Molinetta (prima parte)

12/11/2019

Progetto-Follone-Memoriale.jpg

I documenti con cui l'olandese Jan Paul chiede, e Vittorio Amendeo II concede, di costruire una fabbrica di panni lana costituiscono bell'esenpio del mercantilismo sabaudo.

Memoriale a capi per una fabbrica di panni

20/07/2019

Foto_-177-Portale.jpg

Nel settecentesco laboratorio idraulico della Parella Domenico Michelotti condusse importanti ricerche sperimentali. Di esso rimangono tuttora interessanti tracce

L'Edificio degli Sperimenti Idraulici

24/08/2018

Immagine_Testa-OK.jpg

Il follone da panni del fiammingo Cornelio Vanderkerch fu edificato nel 1721 e costituì uno dei primi insediamenti protoindustriali del Martinetto

Il follone Vanderkerch

31/05/2018

Carta-delle-Cacce_2.jpg

Le settecentesche peste della Venaria  furono espressamente dedicate alla lavorazione delle foglie di tabacco. Di esse esistono tuttora consistenti rimanenze.

Le peste del tabacco della Venaria

23/05/2018

Calcagno_OCCHIELLO.jpg

Ignorato dai più, sussiste a porta Palazzo l’edificio che dall’inizio del XIX secolo ospitò la conceria dei fratelli Antonio e Vincenzo Calcagno e in seguito altri opifici.

La conceria Calcagno in borgo Dora

22/03/2018

SPIGOLATURE  IDRAULICHE E NON SOLO
Bayeux_A_549.jpg

Le città normanne di Bayeux e Pont Audemer offrono uno spunto di riflessione circa la valorizzazione del patrimonio storico urbano. A Torino si poteva azzardare tanto?

Ruote e canali in Normandia

25/03/2019

2. foto via L. Martini.jpg

Una via non ortogonale alla maglia delle strade del quartiere tradisce l'esistenza, in passato, di una strada ed un'antica bealera.

Via Lorenzo Martini in Vanchiglia

22/03/2018

 

Disclaimer - Avvertenze legali.

Larga parte dei contenuti pubblicati nel sito nascono da studi condotti su documenti originali, tuttavia essi devono essere considerati “open source”. La loro diffusione è quindi libera, con una duplice precisazione soltanto. Parte della documentazione iconografica, quando è esplicitamente indicato, è ottenuta per concessione di coloro che ne detengono la proprietà inteletuale e ad essi sarà necessario rivolgersi per ottenere l’autorizzazione per ulteriori impieghi. Il testo e le fotografie che non riportano specifica indicazione di copyright sono riproducibili ed utilizzabili liberamente. In tal caso si richiede soltanto che ne sia chiaramente indicata la fonte.

sito ottimizzato per tablet e pc con browser Mozilla Firefox

CONTATTI

Il sito è aperto ad ogni contributo e a disposizione di chiunque – appassionati, studenti, laureandi, ricercatori… – abbia bisogno di chiarimenti ed approfondimenti. In particolare si invita a chiedere informazioni in caso di dubbio, onde evitare di diffondere involontariamente informazioni distorte o erroneamente interpretate. Si ringrazia comunque per qualsivoglia segnalazione, suggerimento, o domanda.

© copyright 2018-19 www.icanaliditorino.it - by Mauro Lavazza - Tutti i diritti riservati - Ultimo aggirnamento del sito: 11/12/2019

Attenzione: Le immagini e le carte pubblicate sono riproducibili solo con l'autorizzazione degli enti che ne detengono i diritti.