I Canali di Torino

Menu

Atlante dei canali e delle bealere torinesi

Sito di storia idraulica e protostoria industriale 

Mappa-generale-canali-03-01-21-con-nomi.

Canali e delle bealere a Torino nel 1911.

La mappa, per semplicità, mostra soltanto le canalizzazioni che al tempo attraversavano l'abitato, peraltro ormai in gran parte coperte, senza considerare le molte che attraversavano le aree periferiche ancora votate all'agricoltura. Essa vuol quindi avere solo un valore indicativo e rendere l'idea dell'estensione della rete idraulica torinese.

Elaborazione su base: Città di Torino, Corpi delle guardie e dei pompieri, Dimostrazione grafica e descrizione delle bealere esistenti ne territorio di Torino. Zona urbana. Compilato dal Comandante i Corpi delle guardie e dei pompieri municipali, coadiuvato da graduati, Vassallo, Torino 1911

update SMALL_edited.png
    I CANALI
new_edited.png
   LE CENTRALI IDROELETTRICHE
   VARIA
sito-in-costruzione_edited.png

      In Piemonte la bealera è un corso d’acqua artificiale usato per irrigare i campi ed un tempo per far girare i molini da grano e altri opifici idraulici. Torino per lungo tempo si giovò di una articolata rete d'acque che accompagnò lo sviluppo e le trasformazioni del territorio fino all'alba del XX secolo, quando venne rapidamente resa obsoleta dall'energia elettrica. In città non solo tale rete è scomparsa, ma se ne sta perdendo perfino la memoria, e sussiste solo dove mantiene ancora funzioni irrigue.

       I canali sono stati il testimone delle vicende economiche e manifatturiere della Città e delle tante storie di impresa, e di uomini che l’hanno tentata. Storie spesso drammatiche, di difficoltà e di coraggio nelle quali ha trovato la sua lunghissima gestazione la Torino dell’industria e delle fabbriche che abbiamo conosciuto.

      La storia di una città contiene infinite storie: a quella dei canali e delle bealere torinesi e dei loro opifici queste pagine vogliono rendere testimonianza.

     Le pagine del sito prendono in considerazione: il gran canale che serviva dei mulini di Dora e i principali opifici cittadini e le altre canalizzazioni interne al perimetro urbano; le derivazioni del circondario che attingevano, ed in parte ancora attingono, le loro acque dalla Dora Riparia; il canale Ceronda, estratto dal torrente omonimo ed il canale Michelotti, il solo derivato dal Po.

     Il sito, infine, vuole essere anche uno strumento di comunicazione nuovo che sfrutta le enormi potenzialità della rete e dell’editoria elettronica, una sorta di libro digitale che prende forma, si aggiorna, amplia, rivede e corregge man mano che la ricerca procede. I risultati paiono più che incoraggianti, ma ancor di più costituisco un salto quantico per il ricercatore.

Cerca nel sito con parole chiave

Nello spirito work in progress del sito, parte dei contenuti sono pubblicati provvisoriamente in forma di abstract (A)

Ultimi aggiornamenti

Bealere Attive.jpg
Mappa Molini_NEW.jpg
  • 24-11-2021: Concluso il cantiere della centrale idroelettrica al ponte Emanuele Filiberto.

  • 10-11-2021: Online la pagina dedicata al tracciato della bealera vecchia di Lucento.

  • 05-10-2021: Aggiornata la scheda dedicata a Doragrossa ed alle "doire" urbane".

  • 21-09-2021: Online la pagina dedicata alla Fabbrica di candele e saponi dei F.lli Lanza.

  • 21-09-202: Aggiunto abstract bealere Putea e Canale.

  • 12-05-2021: Online le prime, sfortunate, vicende manifatturiere alla Molinetta.

  • ..................................................

On line dal 22 marzo 2018

con oltre 21.000 visite.

Disclaimer: Parte della documentazione iconografica è pubblicata per concessione di coloro che ne detengono il copyright e ad essi sarà necessario rivolgersi per ulteriori impieghi. Il testo e le altre immagini sono utilizzabili liberamente, al solo a scopo non commerciale, salvo citazione della fonte.

Sito ottimizzato per pc e Google Chrome, non adatto ad essere visualizzato con smartphone. E' leggibile con tablet, ma con Ipad e Safari la formattazione potrebbe risultare modificata.

CONTATTI

Il sito è aperto ad ogni contributo e disponibile per qualsivoglia chiarimento ed approfondimento. Si ringrazia fin d'ora per ogni segnalazione, suggerimento o domanda. Se si desidera essere informati sugli aggiornamenti compilare il form mandare una email all'indirizzo di posta elettronica.

Grazie! Il messaggio è stato inviato.